Archivio news 09/06/2018

3^ giornata - Girone D PHILIPPINE VS COLOMBIA

Prima fase del Mundialido alle ultime battute: per il Girone F è la sfida tra Filippine e Colombia ad aprire le danze. I sudamericani cercano una vittoria che significherebbe secondo posto e passaggio del turno, mentre i ragazzi di Mister Leandri (praticamente già fuori dopo le prime due sconfitte) vogliono smuovere una classifica forse troppo severa.

 
 
Clicca sulla foto per vedere gli highlights
 
Primo Tempo - I minuti iniziali del match sono piuttosto equilibrati, con il caldo che sembra infastidire entrambe le squadre sul piano della lucidità. Il primo squillo è della Colombia, che trova nella fascia destra la chiave per scardinare la difesa della Filippine: il numero 3 Palomeque è in uno stato di forma invidiabile e vince ogni duello senza problemi; proprio l’ala destra sfiora l’incrocio dei pali su un’ottima ripartenza. L’occasione creata infonde coraggio a Salucci e compagni, che passano in vantaggio sempre costruendo dall’out di destra: Valencia scarica un destro portentoso che buca un incolpevole Masri. La risposta delle Filippine non si fa attendere ma Ruiz è attento tra i pali e risponde presente due volte sui tiri avversari. I ritmi si abbassano sul finale di tempo, con i due team che si accontentano del risultato maturato dopo i primi 40’.
 
Secondo Tempo - La gara riparte con una Colombia desiderosa di chiudere presto i conti: la mai banale regia di Murillo e il muro difensivo sulla linea mediana del campo formato da Hurtado e Duranfanno la differenza e dopo pochi minuti i sudamericani raddoppiano. Sugli sviluppi di un corner Valencia viene agganciato in area, con il direttore di gara che non può far altro che fischiare rigore. Dal dischetto si presenta il numero 10, che segna con precisione chirurgica e porta i suoi sul 2-0. Lo strapotere fisico della squadra in vantaggio prosegue per diversi minuti, fino al gol delle Filippine che riapre i giochi a venti minuti dalla fine: bravo Pascua a spingere sotto porta un pallone sporco. A differenza del finale di primo tempo, quando i ritmi si erano abbassati notevolmente, i giocatori in campo trovano nuove energie che rendono i duelli decisamente avvincenti. La parola fine sull’incontro arriva su un errore di comunicazione clamoroso tra la difesa e il portiere delle Filippine: un banale lancio lungo dalla difesa si trasforma in un assist per Valencia, che scatta sul filo del fuorigioco e deposita in rete la sfera dopo aver saltato anche Marsi. Tripletta personale, 3-1 per la Colombia e titoli di coda che scorrono senza ulteriori sussulti. 
 
Vittoria convincente per la Colombia, che chiude al secondo posto il proprio Girone e si presenta agli ottavi tra le favorite per il successo finale. Filippine che chiudono con tre sconfitte, ma avendo dimostrato che la tenacia e la voglia sono ottime basi per riprovarci l’anno prossimo.
 
 
Fanner Reporter