Archivio news 10/06/2019

2^ GIORNATA GIRONE C - EL SALVADOR VS IRELAND

Hightlights e cronaca della partita

La seconda giornata del Girone C del Mundialido potrebbe ipotecare il passaggio del turno per El Salvador, vincente all'esordio e favorita contro un’Irlanda pronta a vendere cara la pelle per rimandare tutto all'ultimo atto.
 
PRIMO TEMPO – La partita rispecchia le attese, con la formazione in maglia bianca più pericolosa e dinamica. Dopo cinque minuti è la traversa a salvare gli irlandesi, mentre qualche minuto dopo è strepitoso Fava a respingere con l’aiuto dell'onnipresente traversa. Gli europei provano a colpire in contropiede cercando di non allungare la squadra. Dagli sviluppi di una ripartenza arriva infatti il vantaggio inatteso dei verdi, con Jutte che forte della propria prepotenza fisica vince un contrasto e si invola, centrando l'angolino da distanza siderale a causa dell'uscita avventata di Marroquin.
 
SECONDO TEMPO – La ripresa porta pressione all'El Salvador, che cala d’intensità e consente agli irlandesi di prendere campo ma soprattutto acquisire fiducia. Alla prima occasione però la “Seleción Cuscatleca” trova il pareggio, complice l’uscita, (anche qui) opinabile di Fava. Sembra essere la rete della rinascita, ma è ancora l'Irlanda a riportarsi avanti, con il gioco di prestigio di Palmisano che scatta i difensori come doppioni di figurine e insacca. Vantaggio che dura soltanto due minuti. Mitrea infatti realizza il calcio di rigore regalato dalla retroguardia biancoverde con l’avversario spalle alla porta al vertice dell'area. Sale la tensione che sfocia in nervosismo, fra tutti Jutte sembra rigenerarsi ad ogni protesta. Come ogni partita votata all'indecisione sul risultato, è un episodio a cambiare tutto: Chamul proietta da calcio di punizione le traverse salvadoreñe a tre, mentre Michael Logan da Glasgow  (classe 1970) stacca più in alto di tutti e segna il gol vittoria.
 
Il cuore Irlandese riapre la questione qualificazione. Sarà tutto deciso all'ultima giornata, in cui anche la sfortunata El Salvador dovrà lottare per il posto che sembrava una formalità.
 
Fanner Reporter